Campionato di Società Cadette/Cadetti – 5^ prova – Sesto Fiorentino, 14 maggio 2016

Il penultimo atto della fase di qualificazione del Campionato Toscano di Società riservato alla categoria Cadetti e Cadette si è svolto sul campo “Danilo Innocenti” di Sesto Fiorentino.

Le prestazioni individuali e di squadra dei nostri atleti sono state tutte in linea con le previsioni più ottimistiche della vigilia lasciando molto soddisfatti i nostri tecnici. In particolare, per quanto riguarda la squadra maschile, l’aspirazione a qualificarsi per la fase finale del Campionato può ormai dirsi realizzata già con una giornata di anticipo e senza necessità di fare troppi scongiuri mentre, le Cadette, grazie ad una serie di ottime gare, sembrano davvero riuscire a ribaltare il pronostico sfavorevole della vigilia e ci lasciano più di qualche speranza per la qualificazione alla fase finale della manifestazione. In questo caso comunque nulla è ancora deciso ed anzi occorrerà un’altra brillante prova delle nostre specialiste nell’ultima giornata di gare – riservata alle Prove multiple – per conquistarsi almeno l’ultimo posto utile per accedere alla finale.

Come prima gara della giornata era previsto il salto in alto femminile dove Giulia Tassi ha uguagliato il proprio record superando l’asticella a 1,30 m.. Proprio la gara di salto in alto vede cimentarsi, un po’ a sorpresa (considerato il nostro impianto di allenamento) e prendendoci qualche rischio, molte delle nostre atlete. Per fortuna o, meglio, per bravura delle nostre ragazze le misure da loro superate rispecchiano in pieno le attese. Sofia Innocenti si conferma su misure importanti e, come Giulia, salta 1,30 m. Maria Fiore Benedetti e, con grande sorpresa, anche Matilde Peri, al record personale, raggiungono la misura di 1,20 m., Mariagiulia fa 1,00 m. esatto, mentre l’esordiente Dineisy fa un bel salto a 1,10 m.. Risultati che hanno permesso di guadagnare i punti necessari a mantenersi pienamente in corsa per l’accesso della squadra in finale.

Rimanendo nella specialità dei salti è bello evidenziare il nuovo record personale di Giulia nel salto triplo. Atterra sopra gli 8 metri ed esattamente a 8,16 m.. Ancora migliore il salto di Sofia a 9,32 m. nuovo record personale e ottavo posto assoluto. Confidiamo che potendo, d’ora in poi, allenarsi nella nuovissima pedana del nostro stadio appena approntata, le nostre atlete potranno migliorare ulteriormente i propri primati personali.

Nei lanci erano presenti Mariagiulia Barletta nella gara preferita del giavellotto e Dineisy Encarnacion Paredes nella gara del getto del peso. Mariagiulia lancia nettamente sopra il proprio limite fino a raggiungere, al terzo tentativo, la misura di 16,64 m. (adesso crediamo che, per fare un ulteriore miglioramento sia giunto il momento di imparare a lanciare l’attrezzo con la rincorsa) mentre Dineisy, alla sua prima gara nel settore dei lanci, scaglia il peso di 3 kg. a 7,30 m. misura che lascia intravedere grandi potenzialità considerato che la tecnica di lancio è ancora tutta da perfezionare.

Unica presenza nel mezzofondo femminile quella di Maria Fiore e risultato soddisfacente nei 1.000 m. sui quali fa registrare il tempo di 3’24”4 nonostante accusasse già prima della partenza una certa pesantezza alle gambe dovuta probabilmente alla precedente gara di salto in alto.

Le ostacoliste si disimpegnano molto bene sugli 80 hs. Letizia Ermini non ancora in condizioni fisiche ottimali, realizza un buon 17”2, Olivia Bruni riesce, per la prima volta in carriera, a correre l’intera gara con tre appoggi fra gli ostacoli e, senza disunirsi, chiude con un 14”6 che, seppur lontano dal proprio limite personale, è ampiamente giustificato dal nuovo assetto di gara. Infine Celeste Pampaloni, con una condizione atletica appena abbozzata, si ricorda ancora bene la tecnica di passaggio degli ostacoli, vince la propria serie, arriva 4^ assoluta e, soprattutto, ferma il cronometro ad un ottimo 13”2. Con pazienza e sacrifico è lecito aspettarsi una seconda parte di stagione in forte crescendo. Le nostre stesse ragazze si cimentano poi anche sui 300 m. con prestazioni davvero ottime. Letizia corre di oltre 1” sotto il personale fino a 47”6. Olivia, migliorata nella tenuta di gara, parte stavolta più prudente del solito e, senza vistosi cali, realizza anche lei il personale con 45”6 finendo settima assoluta. Celeste conferma le già buone impressioni date la volta scorsa sui 300 hs e, nella gara sul piano, fissa il proprio primato a 46”7. Inoltre anche Matilde migliora, piuttosto nettamente, il proprio limite con il tempo di 46”5 e vincendo la propria serie. Da rimarcare il fatto che tutte loro hanno interpretato la gara in modo molto attento ed oculato con una buona distribuzione dello sforzo per l’intero arco di gara.

La squadra maschile si conferma ancora una volta bella solida e, senza strafare, in una giornata avara delle gare predilette dai nostri, si mantiene ai piani alti della categoria in Toscana.

I ragazzi della Rinascita partono subito forte con il salto in lungo. Jacopo Massini migliora il proprio record inanellando una serie di ottimi salti con il più lungo dei quali fa 5,36 m. e si piazza al 6° posto assoluto in graduatoria. Per lui, come del resto per gli altri saltatori in estensione, vale quanto già detto per le nostre tripliste: la nuova pedana non potrà che permettere altri miglioramenti. Giorgio Mealli salta fino a 4,65 m., personale migliorato di almeno 70 cm.! Davvero un peccato che non si alleni con continuità. Leonardo Kondi salta 3,60 m. anche per lui nuovo record personale, così come per Vijay Donnini che arriva a 3,35 m.. Giovanni Innocenti, schierato in una delle gare meno preferite, salta 4,55 m. che rappresenta una misura confortante, preludio alle prossime gare di Prove Multiple dove i nostri tecnici si aspettano una sua eccellente prestazione. Anche i nostri mezzofondisti mostrano discrete doti da saltatore, chissà che non possano risultare utili nelle siepi: Gurjeet Singh salta fino a raggiungere 4,47 m. e Alessio Poggesi 4,94 m. entrambi migliorano i propri recenti primati personali.

Nei 1.000 m. a tenere alto l’onore dei nostri colori ci hanno pensato Gurjeet e Vijay. Anche Gurjeet ha sofferto per la gara di salto terminata poco prima della partenza dei 1.000 m. ma il tempo di 3’05”7 non fa altro che confermare le sue doti di fondista che, siamo sicuri, gli permetteranno, a breve, di abbattere il muro dei 3’ netti. Vijay, invece riesce a migliorare il proprio primato di ben 20” e chiude con 3’32”3.

Ai lanciatori era riservata la gara di lancio del disco e, grazie al prezioso aiuto, durante gli allenamenti, di Emanuele, tutti i nostri hanno migliorato di molto il proprio limite. Miglior lancio del “solito” Giovanni: raggiunge i 20,80 m. che per un giavellottista prestato al disco sono molti e si piazza 6° in classifica. Bella la sfida fra Alessandro Turchi e Matteo Gaudenzi, anch’essi al personale, rispettivamente a 18,39 m. per Alessandro e 15,70 m. per Matteo. Buona anche la misura di Paco Oliva che arriva a lanciare 11,02 m. che rappresenta il nuovo personale.

La sfida tra Matteo e Alessandro continua anche nei 300 m.: 45”3 per Alessandro e 46”3, nuovo personale, per Matteo che vince anche la propria serie. Bravi. Alla gara dei 300 m. partecipa anche Leonardo, non troppo a suo agio nella distanza, fa segnare comunque un 53”5 che, con una gara più convinta, può essere ampiamente migliorato. Giorgio, privo di allenamento, realizza 43”7 un tempo molto utile in funzione della classifica a squadre. Jacopo vince la propria serie e realizza il personale a 41”9, anche per lui un tempo certamente di molto migliorabile.

Infine Alessio che, per una volta ha rinunciato ai 1.000 m. per provare l’inedita distanza dei 300 m.. Interpreta molto bene la gara, vince la propria serie e fa segnare, per uno che è ancora al primo anno da Cadetto, un eccellente 39”5 che lo classifica al 6° posto assoluto.

Venendo alle ”famigerate” classifiche di Società (che ripetiamo sono realizzate esclusivamente su conteggi “personali” e quindi suscettibili di modifiche), i Cadetti, prima dell’ultima gara di qualificazione, dovrebbero essere noni nella classifica della giornata ed al 6° posto nella graduatoria complessiva e, quello che più conta, dovrebbero aver già ipotecato la qualificazione alla finale.

Le Cadette, invece, per la qualificazione in finale, dovranno lottare fino all’ultimo metro della gara dei 600 m. in programma tra quindici giorni (chi, fra le nostre ragazze, ha orecchie per intendere, intenda!). La classifica di giornata ci dovrebbe vedere sorprendentemente settime e quella generale undicesime con ben 5 punti di vantaggio sulla tredicesima squadra: l’Atletica Futura A.S.D.. Davvero una grande giornata di gare vissuta da protagoniste da tutte le nostre atlete alle quali dobbiamo fare, così come ai “colleghi” maschi, i più sinceri e migliori complimenti.

Appuntamento, per l’ultima giornata di qualificazione, a sabato 28 maggio 2016 al campo scuola “Bruno Betti” di Firenze. Sono in programma le Prove multiple.

Inizio gare ore 15.45 (portate lo spumante…)

Link a tutti i risultati: www.fidal.it/risultati/2016/REG11319/Risultat.htm

  1. Alessandro

    Complimenti a tutto il gruppo. Bravissimi tutti: cadetti, cadette ed allenatori!
    Continuate cosi e sicuramente…..tutti in finaleeee!!
    Ale

    maggio 17th, 2016 // Reply

Add your comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

[rumbletalk-chat]

© 2012 ASD Polisportiva Rinascita Montevarchi
Powered by Alias2k